“Un cammino di ascolto, il Sinodo diocesano e i catechisti”. Incontro formativo per i catechisti venerdì 28 gennaio alle ore 21

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’appuntamento per i catechisti della Diocesi di Acqui è programmato per venerdì 28 gennaio alle ore 21 su piattaforma zoom

https://us02web.zoom.us/j/86838933364?pwd=aXdaR1ptbnp1MSswTmg5V2JSOEh1QT09

e l’argomento sarà “Un cammino di ascolto, il Sinodo diocesano e i catechisti”.

All’incontro parteciperanno S.E. Mons. Luigi Testore e i referenti diocesani per il Sinodo.
Un’occasione importante per tutti, un momento di formazione che vuole offrire lo stimolo a mettersi in ascolto, a riflettere sulla Chiesa di oggi ma soprattutto, come ci ha invitato il Vescovo con la sua ultima Lettera pastorale, a costruire e “Immaginare la Chiesa di domani”.

«Camminare insieme – insegna Papa Francesco – è la via costitutiva della Chiesa; la cifra che ci permette di interpretare la realtà con gli occhi e il cuore di Dio; la condizione per seguire il Signore Gesù ed essere servi della vita in questo tempo ferito. Respiro e passo sinodale rivelano ciò che siamo e il dinamismo di comunione che anima le nostre decisioni. Solo in questo orizzonte possiamo rinnovare davvero la nostra pastorale e adeguarla alla missione della Chiesa nel mondo di oggi; solo così possiamo affrontare la complessità di questo tempo, riconoscenti per il percorso compiuto e decisi a continuarlo con parresia»

Al n.83 del documento “La sinodalità nella vita e nella missione della Chiesa” redatto dalla Commissione Teologica Internazionale si legge come : “La parrocchia è la comunità dei fedeli che realizza in forma visibile, immediata e quotidiana il mistero della Chiesa. In parrocchia si apprende a vivere da discepoli del Signore all’interno di una rete di relazioni fraterne nelle quali si sperimenta la comunione nella diversità delle vocazioni e delle generazioni, dei carismi, dei ministeri e delle competenze, formando una comunità concreta che vive in solido la sua missione e il suo servizio, nell’armonia del contributo specifico di ciascuno.”

Ecco perchè è importante non mancare a questa opportunità offerta dall’Ufficio Catechistico Diocesano per conoscere le linee guida e le indicazioni per vivere in modo consapevole e partecipativo questo momento importante per la Chiesa.