8xMille – Rendiconto 2019

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lo Stato italiano distribuisce ogni anno a diversi soggetti, tra i quali la Chiesa Cattolica, in base alle scelte espresse nelle dichiarazioni dei redditi, una quota pari all’ otto per mille dell’imposta sui redditi soggetti a IRPEF. La Diocesi di Acqui, grazie a questa contribuzione che le perviene attraverso la Conferenza Episcopale Italiana, può sostenere molte delle sue attività nell’ambito del culto, della pastorale e dell’azione caritativa.

Le opere e le attività finanziate con fondi dell’otto per mille nel periodo 1 giugno 2018 – 31 maggio 2019 hanno interessato nell’ambito del culto e della pastorale opere di ristrutturazione e manutenzione del Palazzo Episcopale (€ 50.000,00) che, oltre ad essere luogo di abitazione del Vescovo e sede della maggior parte degli Uffici di Curia, sta diventando sempre più prestigioso scrigno di iniziative culturali e spirituali quali mostre, concerti, convegni (solo nell’ultimo mese ha ospitato un Concerto di musica classica, Mostre di Ceramiche dedicate alla B.V. Maria  e di libri del Convento dei Cappuccini della Madonnina, nonché la presentazione delle  appena restaurate Visite apostoliche post tridentine. Le attività degli Uffici centrali della Diocesi, a supporto dell’attività delle parrocchie, comprendenti le spese di personale e i vari convegni e incontri dell’Ufficio Scuola, dell’Ufficio Catechistico, dell’Ufficio Ecumenismo, dell’Ufficio Liturgico, della Pastorale Giovanile, del Centro Vocazioni hanno ricevuto un contributo di € 135.521,99.

Per l’Istituto Inter diocesano di Scienze Religiose di Alessandria (ISR), a servizio delle Diocesi della provincia, per la preparazione dei futuri insegnanti di Religione, per l’aggiornamento del Clero e l’approfondimento della cultura teologica dei fedeli laici € 15.000,00. Sono stati erogati € 19.700,00 per il sostegno economico alla Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale, al Corso di specializzazione in Morale Sociale presso la Facoltà teologica di Torino e allo Studio Inter diocesano di Teologia di Alessandria. L’Archivio Storico Diocesano e la Biblioteca Diocesana del Seminario, poli culturali di eccellenza e di riferimento per un sempre più ampio raggio di studiosi e cultori di discipline storiche e teologiche, hanno usufruito di un contributo di 60.000,00 €. Per spese di manutenzione straordinaria a case canoniche hanno ricevuto € 12.000,00 la Parrocchia di Monastero e € 10.000 quella della Cattedrale. Un importo di 130.000 € è andato alle Parrocchie della Diocesi, in modo particolare nel 2018-19 sono stati privilegiati piccoli interventi a favore delle comunità che, a causa dell’esiguo numero di fedeli, hanno avuto difficoltà ad affrontare le spese ordinarie di energia elettrica, riscaldamento, polizze assicurative.

La Casa del Clero, Ente che si preoccupa di sostenere il clero anziano, ammalato o in particolare disagio psichico o fisico, ha ricevuto un contributo di € 30.000,00. Ai due monasteri di clausura esistenti in Diocesi, le Certosine di Dego e le Passioniste di Ovada, sono stati erogati € 2.000,00 ciascuno. All’Ente Seminario Diocesano di Acqui, per le numerose attività che vi si svolgono, € 30.000,00. Sempre grazie ai contributi otto per mille (€ 24.000,00) si è finanziata la preparazione al sacerdozio di un nostro seminarista presso l’Università Pontificia Santa Croce con la sua permanenza a Roma nel Seminario Internazionale Sedes Sapientiae, lo studio di un sacerdote diocesano a Roma presso la Pontificia Università Salesiana (licenza in Comunicazioni), di un altro sacerdote a Milano presso la Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale (licenza in Teologia Biblica) e infine di un terzo a Venezia presso lo Studio Teologico Marcianum (Licenza in Diritto Canonico). Alla Formazione permanente e all’approfondimento teologico del clero sono andati € 5.000,00 per conferenze e la partecipazione a convegni e congressi. Alla formazione permanente e spirituale dei diaconi permanenti sono andati € 1.500,00, così come alla Pastorale Vocazionale. Al Centro Diocesano Missionario per il sostegno ad un sacerdote straniero studente in Italia e residente in Diocesi € 1.000,00. 3.000,00 per il sostegno agli Oratori giovanili. 1.000,00 per il Servizio Diocesano di promozione del Sostentamento del Clero. Per un totale di € 533.221,99 erogati per spese di culto e pastorale.

Nell’ambito delle attività caritative € 20.000, 00 al Centro di Ascolto di Acqui Terme; € 30.000,00 alla Caritas Diocesana per il sostegno a famiglie e singoli in emergenza abitativa con contributi per affitto, luce, riscaldamento, gas; € 20.000 all’Emporio Solidale di Acqui Terme, nuova modalità di risposta alle esigenze di sostegno ai bisogni alimentari; € 20.000,00 all’Associazione Volontari mons. Galliano di Acqui Terme che cura il servizio mensa quotidiana per poveri e anziani malati presso il Ricre di Acqui Terme; € 50.000 per la ristrutturazione, l’allestimento e l’inizio dell’attività della Casa di Accoglienza di Arzello per persone singole e gruppi famigliari in grave emergenza abitativa; € 40.000 per casi di particolare gravità e delicatezza attraverso il Vescovo diocesano.

Ai Centri Caritas Parrocchiali sono andati: € 22.000,00 Caritas Parrocchiale Cairo Montenotte; € 20.000,00 Caritas Parrocchiale Ovada; € 20.000,00 Caritas Parrocchiale Nizza Monferrato; € 8.000,00 Caritas Parrocchiale Unità Pastorale Valle Stura; € 18.000,00 all’Associazione Canelli Solidale espressione della Caritas di Canelli; € 40.000 alle Caritas Parrocchiali dei piccoli centri attraverso la Caritas Diocesana.

Per l’attivazione di borse lavoro e tirocini formativi a favore di italiani € 20.000,00 e a favore di stranieri regolari € 15.000 in disagio socio economico; € 50.000,00 alla Caritas Diocesana per interventi caritativi di particolare urgenza verso persone o istituzioni. Per sostegno agli anziani € 3.000,00 alla San Vincenzo di Acqui Terme e € 20.000,00 alla Caritas Diocesana.  A favore di portatori di handicap € 2.000,00 all’OAMI di Acqui Terme. Per le varie attività che si svolgono nel Complesso Ricre di Acqui (Progetto RICRE) € 95.891,05. Per un totale di € 513.891,05 erogati per attività caritative.